Nonnastella.com
Accedi | Registrati
Il progetto Video ricette La community Aggiungi video Il blog  
 
  Home / blog / scuole di cucina

La scuola di cucina Alma organizza un corso in Puglia

29/09/2014

La scuola di cucina Alma organizza un corso in Puglia
Locandina corso di cucina Alma in Puglia

La  prestigiosa Scuola Internazionale di Cucina Alma, il cui rettore è il famoso Gualtiero Marchesi, ha creato una sede satellite in Puglia, dove terrà un corso di tecniche di base di cucina.
Il corso si terrà dal 6 ottobre al 5 dicembre a Ceglie Messapica presso l'ex convento di San Domenico, sede della Med Cooking School, oggetto di un importante resatauro negli anni passati e dotato di attrezzature all'avanguardia.
Alla guida del team della Med Cooking School ci sarà la chef Antonella Ricci in qualità di direttore didattico, con una esperienza di 10 anni come docente ALMA, nonché Stella Michelin da 21 anni.
Il corso si terrà in lingua italiana ed è destinato ad aspiranti cuochi, che non hanno una preparazione di base, con un diploma di 5 anni oppure la maggiore età e la qualifica del 3° anno di un Istituto Professionale Alberghiero. Il limite di età del corso è di 40 anni.

Per ulteriori informazioni sul "Corso tecniche base di cucinaè necessario visitare il sito www.medcookingschool.com nella parte dedicata ai corsi e il sito dell'Alma www.alma.scuolacucina.it nella sezione "notizie dalla scuola".
 
   

Staff Nonnastella

Segnala ad un amicoInvia       




Corso di cucina pugliese di Nonna Stella

17/02/2013

 
corsononnastella


Come ormai è consuetudine , anche quest'anno durante le festività è venuta a trovarci una fan di Nonna Stella, Daniela da Fano, appassionata di cucina pugliese.
Daniela ci aveva richiesto di esaudire un suo piccolo desiderio: imparare la tecnica di cucina della pasta fresca tipica pugliese.
Desiderio che nonna Stella ha voluto esaudire con piacere.

Il corso è iniziato con una breve spiegazione sulla giusta quantità degli ingredienti per creare l'impasto per la pasta fresca. Nonna Stella ha poi  mostrato a Daniela la corretta posizione del dito della mano sulla pasta che, con un leggero sfregamento sul tavoliere, consente la creazione del mitico cavatello

Daniela, evidentemente già esperta di cucina, ha immediatamente imparato il meccanismo e realizzato diversi cavatelli in poco tempo. Ci è voluto invece più tempo per noi nipoti, che incuriositi come bambini, ci siamo voluti cimentare nella difficile impresa.

Tuttavia nell'arco di poco tempo, "la missione è riuscita", pur se lenti, eravamo tutti in grado di realizzare dei buoni cavatelli. Nonna Stella non si è smentita, anche con i corsi di cucina dal vivo ha dimostrato di essere un'ottima e paziente insegnante.

 
tavoliereperpastafresca

Il secondo obiettivo richiestoci da Daniela era invece ben più arduo: imparare a fare le orecchiette. Nonna Stella ci ha mostrato la tecnica tradizionale fatta però con le dita della mano, tecnica tuttavia piuttosto lenta per i tempi di oggi

Ci siamo quindi recati da un'altra famosa signora di Bari vecchia, la signora Maria, che ci ha mostrato la tecnica dell'orecchietta creata con il coltello
Il movimento, guardando la signora, sembra apparantemente semplice, basta infatti strofinare la lama piatta del coltello sulla pasta e creare l'orecchietta con un leggero movimento di pressione. In tal caso, però, parliamo di un metodo tramandato da madre in figlia e di cruciale  importanza per chi, come la signora, ha lavorato per diversi ristoranti del posto, creando in tempi rapidissimi quantità praticamente industriali di orecchiette

Purtroppo, nonostante l'immensa pazienza della signora, nessuno di noi è riuscito a realizzare subito l'orecchietta. La tecnica necessita davvero di molto tempo per essere acquisita in quanto l'orecchietta si sfalda facilemente con la pressione della lama. Mentra noi ci siamo subito rassegnati all'impresa, Daniela tuttavia ha mostrato una voglia tenace di imparare e ha memorizzato bene la tecnica, ma, come spiegato dalla signora Maria, dovrà esercitarsi ancora molto tempo per vedere i primi risultati.

Maria ci ha spiegato che non siamo stati gli unici ad avere difficoltàdifatti persino grandi chef, addirittura provenienti dall'Australia, hanno cercato di apprendere questo metodo ma hanno fallito miseramente, pur esercitandosi giornate intere.
 
 
 
 

Staff Nonnastella

Segnala ad un amicoInvia       




Corsi per pizzaioli: Scuola italiana pizzaioli

21/11/2012

Corsi per pizzaioli: Scuola Italiana Pizzaioli    
La professione del pizzaiolo
 
Qualche giorno fa abbiamo assistito ad una presentazione del corso per pizzaioli tenutosi ad Alberobello dal maestro Paolo Priore e siamo rimasti sorpresi da quante “difficoltà” si nascondano dietro la preparazione di una buonissima pizza.

L’indice di qualità della farina, i dosaggi, la lievitazione, la maturazione dell’impasto, la temperatura dell’ambiente circostante e altro ancora sono i tanti segreti che si celano dietro una pietanza antica nata a Napoli più di tre secoli ma che si pensa abbia persino origini nel tempo dell’ Antico Egitto.

Imparare una professione come quella del pizzaiolo oggi permette di acquisire conoscenze molto richieste nel mondo della ristorazione, inoltre la possibilità di intraprendere una carriera molto redditizia economicamente (si parla di stipendi che partono da 900 euro ed arrivano oltre i 2500 euro) oltre che fornire uno sbocco imprenditoriale.

Abbiamo deciso quindi di dare visibilità ad una celebre scuola per pizzaioli che da anni prepara in Italia e all’estero non solo cuochi esperti ma anche giovani in cerca di occupazione per una professione che non conosce crisi e confini.
 

  Descrizione del corso per pizzaioli della “Scuola italiana pizzaioli”
 
foto corso fabio priore


In Italia esistono molte scuole e corsi tematici per pizzaioli, tra le scuole più rinomate vi è la scuola italiana pizzaioli.
La scuola italiana pizzaioli fornisce tutte le basi indispensabili per l’acquisizione della giusta competenza e professionalità per la produzione di pizze di qualità.
Il corso base ha una durata di 40 ore di lezione, suddivise in 15 ore circa di teoria e le rimanenti di pratica.
Ci sono due tipi di corsi base: quello ordinario (10 giorni di lezione) e quello intensivo (5 giorni di lezione) dal lunedì al venerdì. Gli argomenti principali sono i seguenti:

Lezioni di Teoria del corso per pizzaioli:

 
Introduzione sui cereali, studio nel dettaglio del frumento (struttura, cariosside)
Conoscenze della farina: qualità, proteine, maglia glutinica, W, rapporto P/L
Scomposizione dell’amido ad opera degli enzimi
Ricetta dell’impasto per la pizza classica
• Studio nel dettaglio del lievito, morfologia, funzioni, ruolo nell’impasto, tipi in commercio
Conoscenze dell’acqua, requisiti organolettici, batteriologici e chimici
Conoscenze del sale, tipi in commercio, pro e contro per l’utilizzo nell’impasto
Conoscenze del malto, struttura dell’orzo, lavorazione, ottenimento estratto.

Lezioni di Pratica del corso per pizzaioli:

 
Presentazione delle attrezzature presenti nella scuola e funzionamento delle stesse
Realizzazione di un primo impasto di prova a cura dell’istruttore
Realizzazione di diversi tipi di impasto: diretto, indiretto, poolish, alla soia
Preparazione delle palline
Stesura dell’impasto
Farcitura della pizza
Cottura della pizza in forno elettrico o a legna
Presentazione finale della pizza

Nell’ultimo giorno di corso si svolge l’esame finale, gli allievi rispondono a domande sul programma svolto durante le lezioni di teoria e cucinano una pizza dimostrando di aver acquisito le basi necessarie allo svolgimento della professione di pizzaiolo. Terminato l’esame c’è la consegna degli attestati di partecipazione.

Accreditamenti , certificazioni e qualità dei maestri pizzaioli

La Scuola Italiana Pizzaioli, realtà operante dal 1988 in Italia, è in possesso della certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2008 ed è stata certificata dall’Istituto SGSAccredia . 
Essa è diventata l’unica realtà del settore a garantire ai propri allievi un’erogazione dei servizi qualitativamente certificata

Gli istruttori delle scuole sono tutti professionisti di alto prestigio che hanno ricevuto il titolo di Master Istruttore dopo aver seguito tutti i corsi di specializzazione richiesti, condizione indispensabile, per essere ammessi ai corsi master e quindi all’insegnamento.

Come iscriversi e contattare la scuola

Potete utilizzare direttamente il sito web ufficiale della Scuola Italiana Pizzaioli per richiedere le informazioni necessarie per poter avviare la procedura d’iscrizione.  
 



Città dove è possibile seguire i corsi per pizzaioli
 
I corsi si svolgono in tutte le principali località italiane e in diverse sedi all’estero.
Sedi Scuola italiana pizzaioli:
 
• Bari
Bitonto
Alberobello
Foggia
Vieste
Lecce
Campobasso
Potenza
Cosenza
Catanzaro
Reggio Calabria
Caorle (Ve)
Alessandria / Momperone
• Torino
Brescia
Merate
Belluno / Trento
• Vicenza
• Verona
• Milano
• Como / Turate
Varese / Castiglione Olona
Piacenza
Modena
Massa Carrara
Viareggio
Firenze / Reggello
• Pisa / Ponsacco
• Roma
Ostia / Roma
Terracina / Fondi
Roccaraso (Aq)
Benevento
• Salerno / Caselle in Pittari
• Messina / Giardini Naxos
Cagliari / S. Sperate
 
 


Staff Nonnastella e Paolo Priore

Segnala ad un amicoInvia       






 
Ultimi articoli

 
Articoli pi visti


 
 

Anno 2015
Anno 2014
Anno 2013
Anno 2012
Anno 2011
Anno 2010
 
Contattaci | Condizioni | Privacy    Copyright © 2012 Nonnastella.com Tipici | Siti amici | Newsletter | Mappa del sito
 
logo ministero della regione puglia      logo dei principi attivi
Vincitore del concorso Principi Attivi - Giovani Idee per una Puglia Migliore


Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.